Rete giudiziaria europea in materia civile e commerciale

Immagine

La Rete giudiziaria europea in materia civile e commerciale è stata istituita con decisione del Consiglio dei Ministri della U.E. del 28 maggio 2001.
Per il settore penale è già in funzione una rete giudiziaria europea, istituita a seguito dell’azione comune 98/428/GAI del giugno 1998.
L’U.E., anche in attuazione di quanto stabilito dal Consiglio europeo di Tampere del 15/16 ottobre 1999, in ordine alla creazione di un sistema di informazione facilmente accessibile, ha esteso al settore civile il sistema delle rete giudiziaria già sperimentata per il settore penale.

La Rete, che si avvale soprattutto del sistema INTERNET, è costituita dai punti di contatto nazionali e dalle autorità centrali previste da strumenti comunitari o internazionali.
E’ strutturata secondo due aree tra loro distinte:
la prima è accessibile solo ai punti di contatto e agli altri membri della Rete;
la seconda è destinata al pubblico.
L'indirizzo del sito è: http://ec.europa.eu/civiljustice/index_it.htm

La Rete si propone :
di migliorare la cooperazione giudiziaria fra gli Stati membri;
di facilitare la conoscenza dei sistemi giuridici e delle procedure in vigore negli Stati membri, in modo da favorire la composizione delle controversie in materia civile e commerciale di carattere transnazionale.
Ai Punti di contatto e agli altri membri della Rete è affidato il compito di agevolare le richieste di cooperazione giudiziaria, in modo da superare le difficoltà che possono insorgere nel trattamento delle richieste, anche mediante informazioni o contatti diretti con l’autorità interessata.

Ma la Rete è anche a servizio del cittadino comunitario, cui è destinato un efficace strumento di conoscenza dei propri diritti e delle procedure accessibili nei vari Stati membri per una efficace tutela.
La Rete offre, infatti, un efficace sistema di informazione al pubblico sul diritto interno degli Stati membri, sul diritto comunitario, sul diritto europeo ed internazionale, in materia di diritto civile e commerciale, sui temi di maggiore interesse per i cittadini comunitari.
Tale sistema è articolato in schede informative, facilmente comprensibili e disponibili nelle lingue ufficiali della U.E.

Una iniziativa di grande respiro, diretta a semplificare l’accesso alla giustizia, nella prospettiva di un crescente sviluppo della cooperazione e in vista della creazione di uno spazio giudiziario comune.
Testo di riferimento: decisione del Consiglio dei Ministri della U.E. 2001/470/CE del 28 maggio 2001 con la quale è stata istituita la rete giudiziaria europea in materia civile e commerciale